LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO - (pag. Le/XVIII - 12 maggio 2019)

SQUINZANO La denuncia del Midu

"Straordinari elettorali, il Comune penalizza i dipendenti part-time"

SQUINZANO – Lavoro straordinario per i servizi elettorali: penalizzati i dipendenti comunali con contratto part-time. Lo sostiene l’avvocato Daniela Mazzotta, segretaria regionale e portavoce di Midu (Movimento italiano per i diritti umani), dopo l’adozione, da parte del responsabile del Settore 4, della Determina con la quale viene istituito l’Ufficio elettorale comunale in vista delle elezioni Europee del 26 maggio. Con l’atto in questione sarebbero stati individuati, quali componenti dell’Ufficio, solo dipendenti con contratto a tempo pieno. Questi ultimi, conseguentemente, dovrebbero fruire della possibilità di effettuare lavoro straordinario durante le elezioni. “Si tratta – spiega Mazzotta - di un’incresciosa situazione, emersa a seguito di segnalazioni di alcuni dipendenti comunali. Prendiamo atto con rammarico della Determinazione con cui vengono incaricati dei dipendenti notoriamente con contratto full-time (benché non menzionato in atti) e, oltretutto, in assenza di qualsivoglia indicazione del numero di ore da effettuare e delle specifiche funzioni da assolvere, come invece previsto dalla normativa. I dipendenti con contratto part-time sono stanchi di assistere nuovamente ad un’inaccettabile esclusione... (continua)
Rosario Faggiano

Articolo integrale pubblicato da “La Gazzetta del Mezzogiorno”, edizione di Lecce