LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO - (p. LE/V 16 aprile 2023)

Verso le comunali del 14 e 15 maggio

Squinzano, si vota dopo lo scioglimento

Squinzano, si vota dopo lo scioglimento
Candidati alla carica di primo cittadino: lex sindaco Marra, Pulli, Pede e Andresani
SQUINZANO - Si apre la campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale. Quattro le liste in campo. Sono capeggiate da Andrea Andresani, Gianni Marra, Mario Pede e Andrea Pulli. Tutti hanno precedenti esperienze politico-amministrative. Andresani, imprenditore, è alla guida della civica “Squinzano Cambia”. In passato è stato consigliere comunale, componente del direttivo provinciale e locale di Alleanza nazionale. Marra, 62 anni, commercialista, funzionario della Provincia di Lecce, ha più volte ricoperto la carica di sindaco (dal 2003 al 2008; dal 2008 al 2012; dal 2018 al 2020). Sarà il capolista della civica di centrodestra “Noi Squinzano”. Pulli, 38 anni, avvocato, in passato ha svolto attività amministrativa, prima in qualità di vicesindaco (dal 2013 al 2018) e poi di consigliere di opposizione (dal 2018 al 2020). È sostenuto da una coalizione “moderata e progressista”, riferimento del centrosinistra locale, peraltro appoggiata dagli assessori regionali Sebastiano Leo e Alessandro Delli Noci. Pede, infine, è il candidato della civica “Si può fare per Squinzano e Casalabate”. Avvocato, 32 anni, la volta scorsa è stato candidato nella lista di Mino Miccoli; è attivo in diverse associazioni... (continua).
Rosario Faggiano
© Riproduzione riservata





AGGIORNAMENTO 16 aprile 2023

Esclusa la lista “Squinzano Cambia”

La Commissione elettorale circondariale ha escluso la lista “Squinzano Cambia” guidata da Andrea Andresani. A quanto sembra una candidata, di origini rumene, non sarebbe iscritta nelle liste elettorali. Senza quest’ultima, “Squinzano Cambia” non avrebbe più il numero minimo di candidati previsto dalla normativa (12). Andreani ha già annunciato ricorso al Tar contro il provvedimento di ricusazione.