LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO (pag. Le/7 del 4 settembre 2008)

SALICE - L’impianto di Veglie oggi al vaglio del Consiglio comunale

La maggioranza di De Mitri pronta a dire no al sansificio

SALICE – Il sansificio all’esame del Consiglio. Nell’ambito della seduta convocata per oggi, alle 19, l’Assemblea cittadina si occuperà della grande struttura progettata dalla Oil Salento. L’argomento relativo al sansificio sarà trattato in coda, dopo l’approvazione di una variazione al bilancio, del Conto consuntivo del 2008 e dell’istituzione del servizio di “Asilo nido comunale”. La maggioranza guidata dal sindaco Donato De Mitri (Pd) proporrà di deliberare “la disapprovazione del Consiglio e di tutta la popolazione locale alla costruzione dell’impianto di produzione e commercializzazione di oli vegetali e nocciolino di sansa, previsto in agro di Veglie, per i danni che lo stesso può provocare alla salute dei cittadini di Salice e degli altri Comuni limitrofi”.
Con lo stesso atto l’Amministrazione esprimerà l’intenzione “di chiedere al Comune di Veglie di adoperarsi perché sia disposta dagli organi competenti la revoca della concessione edilizia in sanatoria, già rilasciata alla Oil Salento”.
Antonella Persano, presidente del Circolo di An, è critica rispetto all’operato di De Mitri: “Abbiamo assistito solo a passerelle in vista di appuntamenti elettorali. Il sindaco, che non ha convocato una seduta monotematica sul sansificio così come richiesto dai consiglieri di opposizione, non ha voluto assumere alcuna iniziativa per tutelare il nostro territorio e la salute dei cittadini. De Mitri fa finta di muoversi per non muoversi. L’impianto della Oil Salento è fra i più dannosi per la salute pubblica. Sul sansificio la Provincia è chiamata a rilasciate l’autorizzazione per l’emissione dei fumi. De Mitri, che ricopre anche la carica di consigliere provinciale, è chiamato ad intervenire per tutelare l’interesse del territorio. An – conclude – promette battaglia, al fianco della popolazione, contro il sansificio e la classe politica doppiogiochista”.
Il consigliere di minoranza Giampiero Manno (Pdl-Popolari Liberali), da parte sua, aggiunge: “A Salice e a Veglie gli esponenti del Pd hanno assunto una posizione tra il si e il no. Rispetto alla vicenda, nemmeno De Mitri si è espresso in modo chiaro. In questi mesi - conclude - il sindaco non si è preoccupato di informare la popolazione e di spiegare come intende tutelare il territorio e la salute dei cittadini dalla presenza di questo impianto”.
Rosario Faggiano