ROSARIOFAGGIANO.IT - NEWS 28 settembre 2020

SALICE Oggi nessun nuovo caso positivo e i contagiati sarebbero scesi da 11 a 10

Emergenza Covid, dopo la sanificazione riaprono gli uffici comunali

Emergenza Covid, dopo la sanificazione riaprono gli uffici comunali
Nei prossimi giorni previsti altri tamponi a persone attualmente in quarantena fiduciaria

SALICE – Riaprono gli uffici comunali dopo il periodo di chiusura disposto con Ordinanza del sindaco Tonino Rosato, per la sanificazione e la pulizia straordinaria di tutti gli ambienti. Il provvedimento è stato consequenziale all’esito positivo dei tamponi eseguiti su due dipendenti e un amministratore comunale.

Da oggi, dunque, ritornano operativi tutti i servizi, con apertura al pubblico il lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 10 alle 12.

Quella della riapertura degli uffici comunali non è la sola notizia incoraggiante della giornata.

Il Bollettino epidemiologico della Regione Puglia, infatti, tuttora riporta Salice fra i Comuni con 11-20 casi accertati. Nessun incremento di positivi al Covid 19, dunque, sarebbe stato riscontrato oggi.

Anzi, secondo le ultime notizie acquisite attraverso fonti attendibili, i casi a Salice sarebbero diminuiti. Gli 11 positivi di sabato scorso, sarebbero scesi a 10.

Il sindaco Rosato, peraltro, proprio oggi è venuto a conoscenza dell’esito negativo del secondo tampone, eseguito a distanza di una settimana dal primo. Per lui, dunque, la quarantena è finita. Negativo ai due tamponi anche il vicesindaco Mimino Leuzzi. Gli altri amministratori e dipendenti comunali, già risultati negativi al primo esame, ripeteranno il tampone nei prossimi giorni.

Mentre gli uffici comunali riaprono, restano chiusi “per motivi tecnici” gli sportelli del locale Istituto di credito. Un cartello apposto all’esterno, informa che la filiale riaprirà lunedì 5 ottobre. A quanto sembra, i motivi della chiusura della banca, disposta all’inizio della scorsa settimana, sarebbero di natura “precauzionale a tutela dei clienti e dei dipendenti”, stante il focolaio Covid locale.
Rosario Faggiano