LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO - (p. Le/VIII 29 maggio 2021)

PORTO CESAREO Nuovi fronti di accesa polemica dopo la nuova audizione in V Commissione regionale

Depuratore, formazioni politiche divise sul progetto delle trincee drenanti

Depuratore, formazioni politiche divise sul progetto delle trincee drenanti
Pagliaro: (La Puglia domani) e Albano (ex sindaco e attuale assessore ai Lavori pubblici) non risparmiano critiche, Casili (M5s) lo condivide
PORTO CESAREO – Depuratore: polemiche dopo la nuova audizione in V Commissione regionale. L’ulteriore “puntata” della vicenda, che si protrae da tempo a causa della mancata attivazione dell’impianto, è stata di scena l’altra mattina, con epilogo non per tutti soddisfacente. La previsione di un nuovo progetto che prevede tre trincee drenanti all’interno dell’area del Depuratore, è stata vista come un nuovo rinvio del problema.

Per tale ragione Paolo Pagliaro, consigliere regionale e capogruppo de “La Puglia domani”, e Salvatore Albano, ex sindaco ed attuale assessore ai Lavori pubblici di Porto Cesareo, non risparmiano critiche. Di diverso parere è il vicepresidente del Consiglio regionale Cristian Casili il quale, invece, condivide il progetto presentato in Commissione. Ma andiamo con ordine. “Ancora una volta – dice Pagliaro - la Regione decide di non decidere..." (continua).
Rosario Faggiano

Articolo integrale pubblicato da "La Gazzetta del Mezzogiorno"