LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO - (pag. Le/VI - 26 aprile 2019)

TRASPORTI – La Battaglia degli universitari. Incontro l’altro giorno a Bari. Alle associazioni studentesche illustrati gli interventi Anas, i tempi e le procedure. Fra le promotrici dell’appello alla Regione, anche l’associazione Vox Populi guidata dal salicese Cosimo Gravili

Bradanico-Salentina, l’assessore Giannini accelera dopo il pressing degli studenti

Bradanico-Salentina, l’assessore Giannini accelera dopo il pressing degli studenti



Primo risultato positivo dopo l’appello degli universitari di Lecce e Taranto per la ripresa dei lavori di completamento della Bradanico-Salentina. I rappresentanti delle associazioni studentesche Cinetyk Poliba Taranto, Focus studenti Lecce, Giuristi & economisti Jonici Taranto e Vox Populi Lecce, sono stati convocati da Giovanni Giannini, assessore regionale ai Lavori pubblici. E dall’incontro, tenutosi mercoledì a Bari nella sede dell’Assessorato regionale alle Infrastrutture e mobilità, sono emerse buone notizie, già anticipate nei giorni scorsi dal cronoprogramma diffuso dall’Anas. Entro il 2021 saranno appaltati tutti i lavori necessari per collegare direttamente Lecce a Taranto. All’incontro, definito “cordiale e approfondito”, era presente anche l’ingegnere Francesca Pace, dirigente regionale di Sezione.

La realizzazione del progetto, in sintesi, comporterà tre distinti interventi. Il primo riguarderà il completamento funzionale della variante di San Pancrazio Salentino (lotto 1 - stralcio 2°), con progetto esecutivo entro la fine dell’anno ed appalto entro metà 2020. Per il secondo, completamento funzionale del tratto Taranto-Grottaglie e Manduria (lotto 3 - stralci 2° e 3°), il progetto esecutivo sarà pronto entro ottobre 2019, con appalto inizio 2020. Per il terzo, variante agli abitati di Guagnano e Salice Salentino, si prevede il progetto esecutivo entro marzo 2021, con appalto entro fine 2021.

Spiegano Miriana Minosa (Cinetyk Poliba Taranto), Giulio Agnusdei (Focus Studenti Lecce), Giampiero De Marzo (Giuristi & economisti Jonici) e Cosimo Gravili (Vox Populi): “Abbiamo chiesto chiarimenti in merito al dimezzamento dei fondi stanziati rispetto alla prima delibera Cipe 2016 in quanto si partiva da uno stanziamento complessivo di oltre 100 milioni di euro. Ciò è avvenuto per rispettare i dispositivi dei pareri negativi, prodotti dalle varie autorità negli ultimi anni, e per la revisione del bacino di flussi della strada, eccessivi nelle valutazioni originali. La strada sarà realizzata in tipologia C1, ovvero carreggiata da 10.5 metri a doppia corsia di 3.75 metri e banchina di 1.5 metri.... (continua
Rosario Faggiano


Articolo integrale pubblicato da “La Gazzetta del Mezzogiorno”, ediz. Lecce